Fajitas, peperoncino e cucina messicana

Fajitas

Un Paese affascinante e ricco di storia, il Messico tuttavia è rinomato a livello internazionale anche per la sua cucina tipica. Questa, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 2010, si distingue e si caratterizza per i suoi sapori particolari e intensi, grazie all’uso di diverse spezie nei suoi piatti. Da scoprire e degustare frequentando qualche ristorante messicano a Roma o in altre città italiane.

Nella gastronomia del Paese nordamericano vi sono tante pietanze tipiche e la presenza, quasi ovunque, di varie spezie. Tra le prime, più celebri, abbiano le Fajitas, mentre tra le seconde sono molto utilizzate quelle a base di peperoncini, dal sapore intenso e considerevolmente piccanti, rispetto alle varietà conosciute ed utilizzate in Italia. Andiamo comunque a conoscere meglio questi due elementi tipici di tale rinomata gastronomia.

Le Fajitas nella cucina messicana

Queste non sono altro che piccoli pezzi di carne di pollo o di manzo, a cui si aggiungono peperoni, peperoncini, cipolle e spezie varie, tra cui anche origano e paprica. La loro preparazione non è complicata. Infatti, peperoni e cipolle vengono fatte a striscette e messe a soffriggere su una padella. A cui poi vengono aggiunti la carne rossa, fatta precedentemente marinare, o quella di pollo, sempre tagliate a strisce. Trascorsi alcuni minuti, a queste vengono aggiunte le diverse spezie.

Terminata la cottura, si può mettere nel caso anche del sale. Il composto ottenuto può essere poi presentato e servito in diversi modi. Infatti, alcuni lo preferiscono posto sulla tipica tortilla messicana e avvolto in esso. Altri, invece, lo amano servito in un piatto, a cui poi possono essere aggiunti del riso, dei fagioli e delle verdure grigliate. Naturalmente, piccole variazioni negli ingredienti si possono riscontrare in base all’area del Paese dove viene preparata la pietanza.

Gastronomia messicana e peperoncini

Sono famosissimi in tutto il mondo per il loro sapore e soprattutto per essere molto piccanti, ne esistono inoltre di diverse specie. Tuttavia, le varietà più utilizzate nella realizzazione delle tante salse tipiche del Paese nordamericano sono il peperoncino Habanero e quello Jalapeno. Quest’ultimo è di medie dimensioni, tra i 5 ed i 10 centimetri, ed è colto verde, mentre nel corso del tempo diventa rosso. Il livello di piccantezza, sebbene vari in base alla sua tipologia, generalmente non è elevato ed è quindi adatto a tutti.

Anche di Habanero ne esistono vari tipi, tra cui i più celebri ed apprezzati sono il Red Savina, Chocolate e Orange. Le dimensioni variano dai 2 agli 8 centimetri e la loro colorazione è variabile. Infatti, si possono presentare dal bianco al rosso, passando per viola o arancione. Il grado di piccantezza è elevatissimo e, di conseguenza, è adatto solo a coloro che sono abituati a mangiare pietanze considerevolmente piccanti.