Le cucine Bulthaup: design fatto a mano

cucine bulthaup

Le cucine Bulthaup sono elementi che uniscono la lavorazione artigianale a risultati di altissimo design: si tratta, infatti, di prodotti su misura, che vengono creati a mano. In questo modo sono realizzati in base alle specifiche e alle richieste di ogni singolo cliente e si adattano perfettamente agli spazi e alle caratteristiche della propria casa.

I punti di forza e le particolarità; fondamentali delle cucine Bulthaup sono l’altissima qualità, la grande cura per i dettagli e la precisione con cui sono realizzati. In questo modo si ha un prodotto raffinato, che si fonde in maniera perfetta con le caratteristiche architettoniche dell’ambiente in cui viene inserito.

Le cucine Bulthaup si distinguono al tempo stesso per una grande innovazione, l’attenzione ai materiali e alle soluzioni più attuali e per le ultime novità del settore. In questo modo si garantisce un risultato a regola d’arte, che non riguarda semplicemente gli arredi e i complementi, ma tutto l’ambiente.

Infatti si mette a punto una progettazione d’insieme, che coinvolge ogni aspetto degli spazi. Non stupisce il fatto che sia stata proprio questa azienda a introdurre alcune delle più importanti innovazioni riguardanti il settore del design mondiale: tra questi ci sono le innovative stazioni di stoccaggio e quelle di lavoro. Inoltre queste cucine si distinguono per essere prodotti essenziali, dove sono stati eliminati tutti gli elementi superflui, per avere uno spazio concentrato ai minimi termini.

cucine bulthaup

Fondata da Martin Bulthaup, la società si è imposta nel settore a cominciare dal 1976: all’epoca era presidente il figlio Gerd. Successivamente, negli anni Ottanta, le cucine Bulthaup cominciarono a essere prodotti familiari: l’inizio della collaborazione con il designer Otl Aicher modificò lo stile dei progetti. Da questo momento gli obiettivi divennero la comodità delle soluzioni e la loro ergonomia.

All’interno di questo panorama vengono proposte numerose soluzioni molto diverse tra loro. Ad esempio vi sono le cucine Bulthaup dalle forme più attuali ed essenziali, che si basano su elementi geometrici, lineari e dalle finiture precise. In questo modo si punta principalmente sulla semplicità della composizione; inoltre comunicano un senso di ordine e di pulizia che le fanno apprezzare notevolmente.

Altre cucine Bulthaup sono invece molto più flessibili e puntano soprattutto sulla possibilità di sperimentare e personalizzare le soluzioni. Ci sono tre elementi fondamentali, cioè la stazione per gli elettrodomestici, quella che ospita la dispensa e dove si ripongono gli utensili e la postazione di lavoro, dove si preparano i cibi e comprensiva di fornelli e punto acqua.

Molto spesso la stazione di lavoro viene declinata sotto forma di isola per cucina dalle linee essenziali; al tempo stesso i moduli inseriti si possono personalizzare a piacere a seconda dei propri gusti e delle proprie esigenze. Nella postazione riservata agli elettrodomestici si alloggiano il frigo, la lavastoviglie e il forno, adottando accorgimenti per nscondere alla vista gli allacciamenti.

Inoltre le cucine Bulthaup si caratterizzano per impiegare soluzioni salvaspazio, come il sistema di apertura delle ante lungo le colo nne. Infine la stazione di contenimento viene realizzata in base alle indicazioni del cliente e può avere elementi appositi in cui riporre gli utensili, gli alimenti e le stoviglie, ripiani a griglia e ante porta-oggetti da accessoriare con ganci, barre e piccoli recipienti.

Una terza soluzione, detta fluttuante, consente di adottare una parete multifunzionale per avere un’enorme libertà nel progettare l’ambiente cucina. In questo modo si celano gli allacci per la corrente e per l’acqua e si raccordano sia dal punto di vista estetico che da quello funzionale la zona living e la cucina.

La parete diventa un vero elemento dinamico e il supporto per i diversi moduli (piano di lavoro, colonne, elettrodomestici, punto fuoco, mensole, punto acqua e accessori vari). Qualunque sia la soluzione adottata, si impiegano soltanto materiali di classe, come il vetro, l’acciaio inox, il noce e il legno di acero.