Modifica le condizioni contrattuali con la rinegoziazione mutuo.

copertina_mutuo_roma

Uno dei documenti più importanti quando si applica la rinegoziazione mutuo per la modifica del prestito sé la busta paga in modo da accertare se vi siano state variazioni di stipendio o licenziamento. In generale più informazioni sono fornite con i dati corretti e precisi è più probabile che sia approvata la rinegoziazione mutuo.

300_252_mutuo-romaCon la crisi che stiamo affrontando giornalmente, con numerosi problemi su onorari che sono in fase di scadenza, bisogna subito trovare una rapida soluzione per non andare incontro a spiacevoli situazioni rischiando di perdere i beni per preclusione. La definizione Preclusione sarebbe un processo legale che consente al creditore di far pignorare e vendere i beni per soddisfare il debito dovuto.

Prima di prendere contatto con l’Ente, bisogna fare dei calcoli in base al reddito se modificando i pagamenti, siete in grado di poterli affrontare. E’ nel vostro interesse discutere le problematiche riguardanti la difficoltà dei pagamenti rateali, cercando di concordare una nuova formula di pagamento nel tentativo di abbassare l’importo delle rate. La rinegoziazione per una modifica del prestito cambia una o più condizioni, come il tasso d’interesse, i pagamenti e il periodo del prestito.
Per ottenere l’approvazione di cambiamenti e modifiche bisogna avere le giuste informazioni, avere le pratiche necessarie prima di recarsi dal creditore per acquisire delle agevolazioni. Se si riscontrano ancora dei problemi finanziari, sarà possibile contrattare con il creditore per raggiungere un importo adeguato alle proprie esigenze per non subire l’ipoteca.

Per qualsiasi pignoramento Giudiziario, l’Ente deve informare il debitore con un avviso per A.R.R. (Raccomandata con ricevuta di ritorno) un procedimento di esclusione inizierà se il dovuto non sarà regolarizzato prontamente. La comunicazione da generalmente una proroga trenta giorni di tempo per pagare gli importi scaduti, altrimenti la chiusura avrà inizio.
La vendita all’asta degli immobili sequestrati per morosità va al miglior offerente che offre un importo adeguato per comprarla in base alla richiesta del creditore e diviene il nuovo proprietario erogando l’intero importo dovuto .

L’acquisto di un immobile all’asta può essere molto conveniente perché spesso il prezzo è più basso del valore di mercato. Per avere tutte le informazioni riguardo all’asta bisogna recarsi in Tribunale presso la cancelleria per visionare i relativi documenti, l’avviso di vendita, contenente termini e condizioni la descrizione dell’immobile e il prezzo base. Il valore di perizia, è redatta da un tecnico nominato da un Giudice, che contiene tutta la descrizione dell’immobile con i relativi documenti.

La gara, inizia procedendo da un prezzo stabilito dal creditore, tra le tante offerte fatte dai compratori, prezzo più alto offerto chiuderà la gara e l’assegnazione al cliente è definitiva con dei termini per erogare l’intero pagamento del prezzo. Il provvedimento di passaggio al cliente è derivato dal Giudice degli svolgimenti che comprende il passaggio del bene all’aggiudicatario.

Ricordate per qualsiasi progetto sarete soggetti a un rifiuto di un’eventuale richiesta di mutuo dall’Istituzione essendo morosi con l’iscrizione presso l’agenzia CRIF o la SIC, la Centrale dei Rischi ha un sistema informativo, gestito dalla Banca d’Italia, che raccoglie dati fornite da Banche e Società finanziarie sui crediti che concedono ai loro clienti. Il servizio permette di conoscere i dati che banche e società finanziarie hanno segnalato sul conto dei propri debitori per mancato pagamento.

Un’altra considerazione importante, quando si applica una variazione di prestito, bisogna determinare il valore di mercato dell’immobile o su altro di cui siete debitori. Si può chiedere a un perito professionista del settore di eseguire una valutazione approfondita e dettagliata della proprietà che comporta un controllo fisico e la verifica dei dati attraverso i Registri pubblici.

L’ultimo passaggio importante è quello di stabilire la rata mensile in base alla propria possibilità per saldare nell’arco degli anni l’intero importo finanziato. Inoltre, se avete un mutuo a tasso variabile, che rende più difficile la condizione dei vostri pagamenti, discutete con il creditore la possibilità di poter cambiare il mutuo a tasso fisso.

Mutuo Roma è un servizio per i Cittadini con la solidità per le necessità economiche. Mutuo Roma comprende vari servizi finanziari, con consulenza gratuita un’eccellente prestazione nella città di Roma,se avete bisogno di un Mutuo, per la Rinegoziazione Mutuo, Ristrutturazione per la casa, Surroga Mutuo, Sostituzione per Mutuo e Calcolo rate del Mutuo.
Per qualsiasi informazione e chiarimenti contattate Mutuo Roma, un Consulente Professionista vi contatterà aiutandovi ad affrontare nel più breve tempo possibile le vostre esigenze.