Come curare le rose per evitare che appassiscano troppo presto

come curare le rose

Avete deciso di piantare delle rose da giardino e vi state chiedendo come fare a curarle nel migliore dei modi per evitare che appassiscano troppo rapidamente? Le rose, si sa, sono fiori davvero splendidi e romantici, che possono realmente fare la differenza all’interno di un’area verde o di un comune giardino casalingo.
Tuttavia richiedono comunque una cura ad hoc, pensata apposta per loro, affinché possano durare e rimanere in vita più a lungo possibile.
Ma come fare tutto ciò? Quali sono i consigli di ogni fioraio online? Ecco i principali qui sotto.

1. Come si annaffiano le rose

Le rose vanno annaffiate sempre in un modo ben preciso: bisogna innanzitutto evitare che si bagnino i petali e le foglie in quanto potrebbero di gran lunga rovinarsi. Bisogna sempre bagnare, quindi, il terriccio, in modo molto abbondante, affinché risulti molto umido. Le rose vanno annaffiate sempre la mattina, anche la sera se non avete avuto tempo, ma mai quando sono a contatto con il caldo o peggio, la luce del sole.

2. Potate le rose

Le rose hanno bisogno della potatura per crescere nuovamente rigogliose. Inoltre, questo processo viene effettuato in inverno anche per eliminare le foglie o i rami eventualmente secchi. La potatura si fa in modo molto semplice: bisogna solo munirsi di forbici spesse e taglienti e tagliare di un centimetri il gambo, in modo obliquo, per permettere alla rosa di nutrirsi ancor più abbondantemente dell’acqua presente del terriccio. La potatura va fatta periodicamente ma soprattutto quando sono presenti, come detto, rami secchi.

3. Concimate le rose

In estate, più precisamente verso la metà di Giugno, le rose hanno estremo bisogno di essere concimate. C’è chi utilizza prodotti chimici e chi usa fertilizzanti fai da te, come ad esempio fondi di caffè essiccati al sole in precedenza oppure bucce di banana tritate in piccoli pezzi da mettere alla base della pianta. Ciò che è certo, è che a prescindere dalla concimazione, il terriccio della rose non deve mai avere ristagni, foglie secche e soprattutto una consistenza troppo dura. In questi casi, il fiore potrebbe davvero seccare.