Le quattro stagioni dei matrimoni

stagioni matrimoni

Le quattro stagioni dei matrimoni non sono celebri opere di Vivaldi, ma una tendenza sempre più pressante. Cambia la stagione e cambia lo stile del matrimonio, ma non la location da sogno in cui si organizza. E l’Italia ammettiamolo, da questo punto di vista, presenta una fonte infinita di strutture d’altri tempi che meritano di ospitare questo evento, dai castelli da fiaba del Lago di Garda e dai palazzi signorili di Firenze fino ad arrivare alle dimore storiche come Villa Miani Roma.

Matrimonio d’inverno

Chi decide di celebrare le proprie nozze in inverno, magari a dicembre, ha ampie possibilità di scelta. La legna che arde nel camino, le light tea candles e le minilucciole che brillano, il rosso intenso del tovagliato o delle stelle di natale, sono tutti elementi che contribuiscono a creare un’atmosfera magica. È chiaro che gli addobbi della sala devono rispettare le caratteristiche del mese in cui si celebra la cerimonia, così come il menù è composto da piatti tipici, con carne o pesce e verdure di stagione, e da un buon vino che si sposa perfettamente con i dolci della tradizione. Il trucco invernale della sposa, infine, si ispira all’oro del sole, a colori caldi come il bordeaux e all’azzurro del cielo.

Matrimonio in autunno

L’autunno è la stagione delle tonalità calde come l’oro, il marrone o la ruggine, ed è il periodo ideale per sposarsi in una dimora storica, dal fascino suggestivo e romantico, dove è possibile usufruire di un paesaggio dalle mille sfumature. Gli addobbi che si usano in questo periodo hanno colori che vanno dal giallo al ruggine, vinaccio e ancora al verde bosco, rispettando l’alternarsi dei colori presenti in natura. Ghiande, rose selvatiche e bacche, foglie di castagno e quercia, sono elementi ideali sia per impreziosire il bouquet della sposa sia per la addobbare al meglio la sala che ospita il pranzo o la cena di nozze. I menù in questo caso sono a base di carne, funghi e tartufo, e ancora dolci al cui interno vi sono nocciole, castagne e cioccolato.  Il trucco ideale per la sposa si basa sulle nuance dell’oro e del marrone, mentre per la bocca è preferibile optare per un colore naturale che richiami il colorito dell’incarnato.

Matrimonio in primavera

Colori freschi e profumo di fiori, questi gli elementi che caratterizzano un matrimonio in primavera, la stagione per eccellenza della rinascita. Antichi bagli e dimore storiche, dando la possibilità di ospitare il matrimonio all’esterno, rappresentano le location ideali non solo per il banchetto ma anche per la funzione. I fiori sono l’ideale per creare gli addobbi non solo per la sala ma anche per la chiesa. Il menù è composto da pesce o carne bianca, dall’immancabile verdura di stagione e dai dolci, il tutto accompagnato da un vino bianco (o rosso) molto leggero.

Matrimonio in estate

Il blu del mare e del cielo, il giallo brillante del sole, insieme ad un bouquet di piante aromatiche, sono l’essenza del matrimonio in estate. Dalla spiaggia ai giardini, per l’estate è preferibile una location all’aperto, stando attenti però che il caldo non trasformi il matrimonio in un incubo e non in evento da ricordare. Il menù di pesce e verdura si accompagna al vino bianco, insieme alla frutta di stagione fresca. Mentre il trucco della sposa è leggero e naturale.