Il nuovo algoritmo Google Pigeon: cosa cambia a livello SEO?

local seo

Pigeon è un nuovo algoritmo che Google ha lanciato da brevissimo tempo, le cui peculiarità lo rendono particolarmente interessante dal punto di vista della cosiddetta “Local SEO“.

La Local SEO, come noto, riguarda tutte le ricerche “geolocalizzate”, dunque quelle eseguite tramite query quali, ad esempio, “meccanico a Milano”; cerchiamo dunque di capire per quale motivo Google Pigeon rappresenta un’innovazione rilevante, e cosa implica dal punto di vista delle ottimizzazioni SEO.

Google Pigeon e Local SEO

Il nome di questo algoritmo, Pigeon, significa “piccione”, un uccello noto per il suo orientamento e per la capacità di trovare sempre la “strada di casa”.
E’ proprio questa, infatti, la caratteristica principale di Google Pigeon: grazie a questo algoritmo, infatti, il motore di ricerca varia l’ordine dei suoi risultati in relazione alla posizione geografica dell’utente che esegue la ricerca.

Come noto, Google ha la possibilità di risalire approssimativamente alla posizione di chi è collegato tramite pc previo consenso dell’utente, ma Google Pigeon si preannuncia particolarmente interessante a livello SEO soprattutto in relazione alle navigazioni Mobile; peraltro il recente lancio dell’innovativa applicazione Google Now, tramite cui sarà possibile eseguire delle ricerche vocali attraverso cellulari e dispositivi mobili, renderà la rilevazione della posizione dell’utente un aspetto sempre più influente in ambito SEO.

Risultati più pertinenti grazie alla localizzazione

Nel commentare questo nuovo algoritmo non è affatto mancata la confusione, ed anche in questa occasione non sono mancati i webmaster immotivatamente “catastrofisti”: i parametri con cui Google valuta la qualità dei siti web, peraltro recentemente modificati grazie al lancio di altri algoritmi quali Google Panda e Google Penguin, mantengono la medesima influenza sul piano SEO, tuttavia per quanto riguarda le ricerche geolocalizzate subentrano, grazie a Google Pigeon, anche altri fattori.

Trattandosi di un algoritmo così giovane non è semplice sbilanciarsi oltremodo sulle sue peculiarità, tuttavia l’intento di Google è chiaro: fornire all’utente dei risultati più pertinenti e più interessanti anche in relazione alla sua posizione geografica.

Se si cerca un meccanico, d’altronde, è verosimile immaginare che si vogliano conoscere i professionisti disponibili nella propria città, non quelli che operano nella parte opposta d’Italia!
Non è affatto vero che per via di Google Pigeon la Local SEO perde rilevanza; al contrario questo tipo di ottimizzazione può rivelarsi ancor più decisiva, e soprattutto richiede un approccio altamente professionale se si vogliono raggiungere dei risultati lusinghieri.

I risvolti su piano SEO

local seoLe implicazioni sul piano SEO sono importanti, e Google sarà sicuramente più severo nei confronti delle ottimizzazioni di Local SEO realizzate in modo semplicistico, ad esempio accostando ripetutamente la keyword di interesse al nome di una città.

Non sono rari, d’altronde, maldestri progetti web tramite cui aziende operanti sull’intero territorio nazionale hanno cercato di assicurarsi una buona visibilità a livello locale creando dei contenuti testuali impostati in questo modo, anche utilizzando domini diversi.

Da questo punto di vista, dunque, è corretto affermare che Google Pigeon rappresenta una ghiotta opportunità per le aziende e per i professionisti che operano a livello locale: grazie a questo algoritmo, infatti, è assolutamente verosimile immaginare che una piccola impresa possa competere, a livello di Local SEO, con importanti “colossi”, con ottime possibilità di successo.

Grazie ad un impeccabile aggiornamento e ad un approccio professionale, una SEO agency di qualità può consentire a Google di ricollegare in modo impeccabile il sito di un’azienda o di un professionista alla zona geografica in cui opera, garantendo così, allo stesso, un pregevole posizionamento SEO a livello locale.