Implantologia dentale, durata nel tempo

Il sorriso è importante e la durata di un’implantologia dentale dipende dalla bravura del dentista e dagli elementi utilizzati.

Oggi sono molteplici i pazienti che si sottopongono all’implantologia dentale senza recarsi per forza all’estero dove promettono di installare l’impianto in poco tempo.

Anche in Italia oramai, i medici dentisti si sono specializzati con questi procedimenti anzi, hanno il vanto di essere molto preparati e competenti grazie agli innumerevoli studi effettuati su questo nuovo tipo di prestazione.

Un buon medico dentista comprende perfettamente che il paziente che non possiede una bella dentatura, fatica ad interagire nella vita sociale ed è portato ad emarginarsi inconsapevolmente tanto da isolarsi e non praticare più vita amicale.

Per questo motivo lo specialista deve garantire ai suoi clienti una durata massima dell’impianto che se effettuato correttamente può durare senza problemi, anche 25 anni.

Erroneamente si pensa che l’implantologia dentale abbia vita breve.

implantologia dentaleChe l’impianto dentale sia di breve durata è un mito che sicuramente va sfatato anche perchè attualmente, sono state studiate tecniche all’avanguardia e di ultima generazione.

I migliori medici dentisti prima di installare l’impianto, effettuano un’accurata visita parodontale che deve valutare la robustezza dell’osso e tanti altri elementi per analizzare se si può procedere senza rischio di rigetto o infezioni.

Certamente nessuno specialista sarà in grado di assicurarvi l’esatta durata di un impianto dentale perchè nella vita tutto subisce un’usura e l’inesorabile mano del tempo, potrebbe causare danni prima della durata prevista.

Chiaramente, l’uso di materiali pregevoli qualitativamente e delle buone tattiche da adottare quando si installa l’impianto, pregiudicano certamente la durata di quest’ultimo.

Alcuni dentisti assicurano la durata minima di un impianto dentale dai 6 ai 7 anni.

Con le tecniche adottate attualmente e con l’evoluzione avvenuta negli ultimi tempi, l’implantologia dentale dovrebbe avere una durata minima di 6/7 anni ed una massima di 25 anni.

L’impianto protesico deve essere eseguito con accurati e studiati sistemi scientifici e le protesi debbono essere disegnate e concepite in maniera perfetta altrimenti si pregiudica la stessa durata.

Per tale motivo occorre che prima che venga effettuata un’accurata analisi della gengiva con uno studio volumetrico e con una TAC che viene effettuata direttamente dallo specialista.

Un medico corretto ed onesto agisce solamente quando c’è una situazione ideale per quanto riguarda la qualità e la quantità ossea.
Quindi per concludere, si può asserire che la durata dell’implantologia dentale dipende da un’infinità di fattori tra cui l’arcata antagonista, l’età del paziente e soprattutto la condizione dell’osso.