Lampade a LED: la tecnologia del futuro!

Tra i vantaggi più importanti della tecnologia LED, la più rilevante è senza ombra di dubbio l’efficienza luminosa, ovvero il rapporto tra luce prodotta e quantità di energia consumata.

Fino a qualche anno fa regnavano ancora incontrastate le ‘energivore’ ed inefficienti lampade ad incandescenza, che fortunatamente sono state eliminate definitivamente dal mercato.

Oggi, il loro posto è stato preso soprattutto dalle lampade a fluorescenza.

Se prendiamo due luci di pari potenza, una LED ed una a fluorescenza, il risultato medio di rendimento è 120 – 130 lumen watt per il LED e 80 – 90 lumen watt per la fluorescenza.

Con una illuminazione LED si ottiene un risparmio energetico di oltre il 30%. Rispetto all’incandescenza invece si arriva al 70%! Il rendimento luminoso si avvantaggia poi dell’aspetto cromatico, che offre una luce molto bianca, la quale consente di dare molto risalto sia ai colori che alle forme.

 

Un’altro vantaggio del LED è la durata media della lampada, che si attesta attorno alle 40 – 50 mila ore. Quelle a fluorescenza possono arrivare a sole 12 mila ore.

In altre parole si può risparmiare fino a cinque volte sulla sostituzione dei corpi illuminanti guasti. Inoltre, quando la lampada LED è da sostituire non è mai completamente rotta, semplicemente alcuni diodi non funzionano più. Per questo motivo, se la diminuzione della forza di illuminazione non compromette eccessivamente la luminosità dell’ambiente in cui si trovano, si possono tranquillamente lasciare ancora in esercizio.

Infine, lo sviluppo tecnologico e la ricerca continuano ad offrire un costante aumento dei rendimenti che in futuro ci consentirà un ulteriore incremento del risparmio.

 

A che punto è la diffusione di questa tecnologia?

Attualmente il LED sta trovando grandi spazzi nell’illuminazione stradale. Sono ormai decine i comuni che stanno provvedendo a sostituire i corpi illuminanti stradali. Ciò è possibile sia per il supporto di programmi di investimento pubblico per l’efficienza energetica sia per la riduzione delle tempistiche del ritorno dell’investimento.

Il LED sta incrementando la sua presenza anche nell’ambito espositivo, come ad esempio nelle vetrine dei locali commerciali oppure negli spazzi culturali come quelli dei musei.

Il motivo in questo caso è dovuto anche all’estrema versatilità degli apparecchi illuminanti, disponibili in forme e dimensioni adatte per tutte le esigenze; possono essere anche di piccole dimensioni e sono molto leggeri.

 

Insomma, il LED sta pian piano affermandosi in numerosi settori. Solo nell’uso domestico non si intravvedono crescite degne di nota. Ma anche qui, ci sono i primi timidi segnali ed i prodotti presenti sul mercato non mancano certo di qualità.

Ma il LED è presente già da alcuni decenni in quasi tutte le apparecchiature elettroniche. Di queste possiamo citare le applicazioni più conosciute, come le luci dello stand by!

Sono utilizzati per illuminare i tasti dei telefonini, nelle insegne luminose, in alcuni tipi di fari delle automobili e persino nell’illuminazione dei frigoriferi.

Sono particolarmente resistenti alle basse temperature e se ne trovano davvero di tutti i colori!

Un’altra particolarità è proprio la varietà cromatica, che consente soluzioni decorative per ogni gusto!

Si può affermare con assoluta certezza che la tecnologia LED, pur non essendo l’ultima arrivata, è destinata a sostituire tutte le tipologie di corpi illuminanti, in quanto rappresenta la forma di illuminazione più efficiente e sostenibile esistente.