Vacanze a Ostuni: cosa fare e cosa vedere

Ostuni

Ostuni è una città unica nel suo genere, non sono nel panorama pugliese ma in tutto il territorio italiano. Hotel e b&b Ostuni sono sempre operativi e intercettano un traffico di visite costante e che alimenta l’economia del posto anche lontano dalla stagione estiva. La città bianca è una perla meritevole di essere scoperta ed esplorata e capace di andare incontro a target molteplici.

Il paesaggio

La costa di Ostuni è insignita ogni anno, fin dal 1994, delle Bandiere Blu FEE e delle 5 Vele di Legambiente, a testimonianza di un contesto balneare suggestivo ed efficiente, apprezzato da famiglie, giovani comitive e coppie che giungono in Puglia da ogni parte d’Italia e da oltreconfine.

Il borgo sorge a oltre 200 metri sopra il livello del mare, regalando un panorama straordinario che abbraccia in un unico colpo d’occhio le colline della Valle d’Itria e il profilo costiero dell’Adriatico.

La città bianca

Il vero tratto distintivo di Ostuni è certamente il suo borgo vecchio completamente ricoperto di bianco. La presenza abbondante di calce nei dintorni della città è sempre stata sfruttata dagli ostunesi come materiale edile funzionale a dipingere i prospetti esterni degli edifici centrali, favorendo il riflesso del sole che, in tal modo, riesce a illuminare le vie strette che caratterizzano il centro storico. Così, Ostuni si presenta come un caratteristico borgo bianco che riempie gli occhi dei turisti e dei residenti. Il centro ai piedi della Valle d’Itria è infatti conosciuto come la Città Bianca.

L’arte

Ostuni è sempre stata interessata da continui avvicendamenti al potere. Fin dall’epoca romana e così nel corso di tutta la sua storia antica e moderna, la città è stata invasa, conquistata, venduta: in tal modo, il borgo ha accolto nel corso dei secoli le correnti artistiche più molteplici, che oggi si armonizzano in un tessuto incredibilmente vario e sfaccettato. Opere bizantine, rinascimentali, barocche e gotiche condividono con equilibrio gli stessi spazi vitali e rendono Ostuni un mosaico meraviglioso di espressioni.

L’enogastronomia

La città rappresenta idealmente il punto di convergenza tra le tradizioni salentine e quelle della Murgia. Una peculiarità che concorre anche alla creazione di una tradizione enogastronomica più che mai ricca. Le eccellenze agricole dell’olio, del vino e dei prodotti della terra si uniscono al retaggio pastorale delle carne e dei formaggi e al patrimonio culturale tipico dei prodotti caseari di Puglia, per una vacanza da vivere con tutti e 5 i sensi.