Pavimenti in legno massello: le basi

Con la crescente popolarità delle piastrelle in gres porcellanato, del vinile di lusso e dei laminati plastici, che ora possono essere tutti prodotti per assomigliare notevolmente ai pavimenti in legno, negli ultimi anni i pavimenti in vero legno massello sono diventati leggermente meno comuni. Ma il vero pavimento in legno rimane un materiale di alta qualità che è ancora la scelta preferita ogni volta che è richiesto un aspetto veramente genuino. Dopotutto, l’obiettivo dei nuovi prodotti per pavimenti è quello di assomigliare al legno: nessuno sviluppa un materiale per pavimenti con l’obiettivo di farlo sembrare plastica.

Digita “vendita parquet teak” e scopri di più.

Legno massiccio contro legno ingegnerizzato

Un pavimento che sembra essere un legno massiccio può essere esattamente questo: tavole solide di un legno duro come quercia, acero, betulla o mogano che si incastrano con giunti maschio-femmina e chiodi. Ma è altrettanto probabile che il pavimento sia realizzato con una forma di legno ingegnerizzato, assi che sono state prodotte incollando un sottile strato di vero legno duro su 5-7 strati sottili di compensato incollati insieme con la direzione delle venature alternando da uno strato all’altro. Questa costruzione conferisce ai pavimenti in legno ingegnerizzato una notevole stabilità e resistenza alla deformazione.

I vantaggi dei pavimenti in legno massello includono:

  • Può essere carteggiato e rifinito più volte durante la vita del pavimento
  • Gli strati di pavimentazione spessi offrono una sensazione di solidità sotto i piedi
  • L’isolamento è migliore del legno laminato.
  • Normalmente venduto non finito, quindi può essere colorato in qualsiasi colore desiderato.

I vantaggi dei pavimenti in legno ingegnerizzato includono:

  • Pavimentazione estremamente stabile soprattutto a contatto con il sottofondo in calcestruzzo
  • Più economico del legno massiccio
  • Installazione più semplice rispetto al legno massiccio; è possibile l’installazione fai da te amatoriale
  • Generalmente venduto prefinito, riducendo il lavoro necessario per l’installazione

Problemi ambientali

Il legno massello è un prodotto veramente naturale e lo smaltimento dei vecchi pavimenti non è un problema quando il pavimento termina la sua vita utile. Molti vecchi pavimenti in legno massiccio vengono riciclati per altri scopi. I pavimenti in legno ingegnerizzato, sebbene siano costituiti principalmente da prodotti in legno, utilizzano anche una varietà di colle negli strati di compensato che formano il nucleo. Questi adesivi possono rilasciare formaldeide o altre tossine in piccole quantità e le persone sensibili a queste sostanze potrebbero avere problemi di salute.

Requisiti del sottofondo

Sia i pavimenti in legno massiccio che quelli in legno ingegnerizzato richiedono sottopavimenti solidi e robusti e possono richiedere una qualche forma di sottofondo secondario installato sul sottopavimento. In molti casi, un vecchio pavimento esistente, se solidamente fissato e in buone condizioni, può fungere da base per nuovi listoni in legno massiccio o per pavimenti ingegnerizzati.

  • I sottofondi in legno di compensato o OSB sono il sottofondo standard per i pavimenti in legno duro. Se sono in buone condizioni, non è necessario alcun sottofondo provvisorio. Altrimenti, un sottile sottostrato di compensato secondario può essere steso sul sottofondo per creare una base solida. I sottopavimenti in legno devono essere strutturalmente sani e privi di movimento.
  • Calcestruzzo: quando si installa un pavimento in legno duro su calcestruzzo, deve essere vecchio di almeno 30 giorni e deve aver superato tutti i test di umidità. Il legno ingegnerizzato è considerato una scelta migliore per l’installazione direttamente su calcestruzzo. Il pavimento in legno massiccio può essere suscettibile all’umidità che migra attraverso il calcestruzzo, quindi può essere installato su uno strato di compensato attaccato alle traversine posate sul calcestruzzo per isolarlo dall’umidità.
  • Piastrella o vinile: il pavimento esistente in piastrelle o vinile che è in buone condizioni, ben aderente e perfettamente piatto, può essere una base accettabile per la posa di nuovi pavimenti in legno. Tuttavia, lo spessore di più livelli di pavimentazione può essere un problema.
  • Laminato: i pavimenti in laminato esistenti di solito non sono accettabili come sottofondo per i nuovi pavimenti in legno. I laminati sono generalmente pavimenti galleggianti che non sono abbastanza sicuri da servire come base per nuovi pavimenti. Dovrebbero essere rimossi prima di installare pavimenti in legno sul sottofondo.